(Scritto da )

Il trofeo Attilio Tasca, organizzato dalla Bocciofila San Cassano di Induno Olona, ha visto sfilare alle fasi finali una schiera di campioni di altissimo livello

C’era una volta un certo giocatore di calcio, transitato attraverso molte squadre di alto livello, dall’Atalanta all’Inter, fino al Milan, soprannominato dal popolo interista “El segna semper lü”, non tanto perché segnasse tantissime reti, ma perché realizzava molte di quelle decisive: Maurizio Ganz. Gli appassionati che non siano giovanissimi se lo ricordano di certo, calpestava i prati degli stadi negli anni novanta, e se scomparve lo striscione allorché lasciò l’Inter, sopravvisse il soprannome quale indelebile incisione. Nelle competizioni regionali della specialità raffa, invece, c’è Massimiliano Chiappella, al quale si può tranquillamente affibbiare lo pseudonimo “El vinc sémper lü”. Cambia il compagno di avventura, sempre di prestigio per carità, prima Renato Biancotto, ora Roberto Turuani, ciò che non muta è il risultato finale: vince sempre lui!

Il Trofeo Attilio Tasca, organizzato dalla Bocciofila San Cassano di Induno Olona, vedeva arrivare alle fasi finali una schiera di campioni difficili da reperire in gare regionali, da Barilani/Signorini dell’Alto Verbano, protagonisti dell’iniziale percorso netto della loro squadra nel Campionato Italiano di serie A, a Defendi/Zarini della Renese, inseriti nei primi posti delle classifiche nazionali, a Bruna Tasca componente della squadra del Comitato di Varese che ha recentemente trionfato nella Coppa Italia disputata a San Vito Lo Capo in Sicilia, fino ai “soliti noti” Chiappella/Turuani.

Chi credeva che questa volta i due non avrebbero avuto vita facile si è sbagliato nel modo più clamoroso: non c’è stata storia, gli avversari sono stati spazzati via con una perentorietà e sicurezza da lasciare letteralmente basito il numeroso pubblico intervenuto.
Bocce varie

Del resto in semifinale accade che, alla ragguardevole distanza di circa 20 metri, una boccia dell’avversario sia completamente nascosta da altre due bocce e dal pallino, il Chiappella dichiari: “Boccia del punto al volo”, molti si chiedano se non pretenda l’impossibile: «Ma come può pensare di colpirla?». Massimiliano si mette in postazione, si concentra, tre/quattro passi di corsa e la boccia azzurra striata di bianco si alza verso l’alto, verso il cielo, compie una parabola interminabile, sembra non debba scendere mai, e ricade precisa sull’incredula boccia azzurro/bianco/nera – si sentiva sicura di essere immune da attacchi di quel tipo – che viene allontanata: ooh! di meraviglia e applausi spontanei per un’esibizione balistica di tale levatura che solo pochi, baciati da un rarissimo talento naturale, possono eseguire.

Se a questo si aggiunge l’incredibile costanza di rendimento di un  Turuani “L’implacabile”, stile Arnold Schwarzenegger del film tratto dal romanzo di Stephen King, che, quando scuote la testa scontento, pone la sua boccia a quaranta centimetri dal boccino, ovunque sia posto nel campo, si può ben comprendere che la classifica finale era già stata stilata, almeno per quanto riguardava il primo posto.

Quindi, eliminati Barilani/Signorini senza patemi, il percorso per i due “caimani” è stato in  completa discesa: quattro punti concessi in semifinale, cinque in finale a testimoniare uno stato di grazia che non ha avuto cedimenti durante l’intera manifestazione.

Uno degli atleti presenti se ne va un po’ abbacchiato mormorando a bassa voce: «Allòra l’è pròpri véra: ghe nient de fà còntra quell lì, el vinc sémper lü!»

PILLOLE DI BOCCE

Mercoledì 31 ottobre – Induno Olona (VA) Bocciofila San Cassano – Trofeo Attilio Tasca finale Coppia A,B,C,D –

1) Chiappella/Turuani (A) – Possaccio VCO
2) Macchi Emilio/Pendolini (B) – Gorla Maggiore VA
3) Bramani Araldi/Guidoni (C) – Bederese VA
4) Maselli/Tasca Bruna (C) – Casciago VA

 Giovedì 01 novembre – a Vigasio-Villafranca (Verona) – 4° Trofeo Pannocchia d’Oro –
1) Christian Andreani (Alto Verbano)
2) Viscusi Luca (Caccialanza)
3) Formicone Gianluca (Caccialanza)
– Lunedì 05 novembre – Busto Garolfo – Bocciofila S.Anna – inizio Trofeo Bandera,
individuale regionale divisa al possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.